IT | EN

«SOREL E POLITECNICO UNITI PER L'INNOVAZIONE»

1

Professore, quando è iniziata la vostra collaborazione con Sorel? Questa sinergia è partita grazie all'idea di dare un contenuto assolutamente tecnologico al progetto di una nuova pala eolica. Sorel si è rivolta al Politecnico e in particolare al Dimeas, il Dipartimento di ingegneria meccanica e aerospaziale. Successivamente si è rivelato prezioso il coinvolgimento del Dipartimento di scienza e tecnologia dei materiali (Disat). Non si tratta di una sinergia casuale: sono i due ambiti interessati allo studio di un generatore eolico. All'ottimizzazione aerodinamica della pala eolica, e in particolare delle ali, si affianca infatti la centralità dei materiali per migliorare le caratteristiche meccaniche e strutturali della struttura e riuscire a minimizzare il suo peso. Quali sono le fasi di questa sinergia fra azienda e università? Il progetto ha riguardato la realizzazione di una nuova ala per un aerogeneratore di oltre 12 metri di raggio che produrrà 60 kilowatt con una velocità del vento di otto metri al secondo. Una prima fase ha visto la messa a punto di un nostro programma di ottimizzazione che utilizza teorie classiche per definire la geometria ottimale. Per verificare questo programma di ottimizzazione ci siamo basati sui risultati sperimentali di un aerogeneratore Sorel che era già stato precedentemente progettato e sviluppato. In particolare è stato messo a punto un programma di ottimizzazione aerodinamica di elementi finiti. Successivamente abbiamo progettato la nuova pala. L'analisi fluidodinamica ci aiuta a verificare la bontà degli obiettivi raggiunti a livello teorico grazie alla verifica dell'ottenimento dei risultati fissati. L'aerogeneratore deve essere in grado di rallentare la velocità del vento in modo da recuperare la massima quantità di energia dal vento stesso. Questo percorso ci ha permesso di ottenere l'ottimizzazione della nuova macchina. Quali altri partner sono coinvolti in questo percorso? Nel percorso di ottimizzazione aerodinamica ci si è avvalsi dell'analisi effettuata con programmi di calcolo fluidodinamici in collaborazione con Blue engineering. Stiamo parlando di una società altamente specializzata, tra le altre cose, nell'ottimizzazione aerodinamica di corpi di qualsiasi natura. Il Politecnico, che collabora con tutte le principali aziende aerospaziali d'Italia e con importanti società europee, si è inserito in un percorso che vede coinvolti attori di generazione elettrica, di costruzione e di verifica sul campo. Un elemento fondamentale di questo processo di studio e ottimizzazione è l'aspetto strutturale. Tutto deve essere realizzato assicurando la certezza del funzionamento della macchina, che è affidabile sotto tutti i punti di vista. Tutte le aziende coinvolte in questo progetto sono italiane e direi che contribuiscono alla valorizzazione del made in Italy. Sorel, lo vorrei sottolineare, è un'azienda costituita da giovani imprenditori. Questo è un esempio di collaborazione da seguire, in particolare in un momento complicato per l'economia nazionale. Non possiamo dimenticare che l'eolico è il settore trainante della “green economy”. Le energie rinnovabili sono fondamentali e il risultato di questa sinergia è assolutamente importante.

  • OTTO PROPOSTE D’INVESTIMENTO IN SARDEGNA

    Sorel, in primavera soffia il vento dell’innovazione con otto proposte di investimento in “pronta consegna”. In questi giorni la nostra società mette a disposizione dei clienti opportunità di business ecosostenibile in Sardegna

    >> CONTINUA A LEGGERE LA NOTIZIA

  • SOREL AL FORUM DELLE ENERGIE RINNOVABILI

    A Rho un interessante dibattito sul futuro del settore

    >> CONTINUA A LEGGERE LA NOTIZIA

  • «SOREL E POLITECNICO UNITI PER L'INNOVAZIONE»

    Intervista a Piero Gilli, professore del Dipartimento di ingegneria meccanica e aerospaziale del Politecnico di Torino.

    >> CONTINUA A LEGGERE LA NOTIZIA

  • "LE PALE SOREL? UN'IDEA VINCENTE. E TUTTA ITALIANA"

    Intervista a Massimo Raggi, responsabile del Settore industriale di Rexroth-Bosch group

    >> CONTINUA A LEGGERE LA NOTIZIA

  • CHIAVENNA, IL VENTO DI SOREL SOFFIA SULL'ITALIA

    L'energia del vento soffia più forte della crisi. E stavolta ha un nome tutto chiavennasco. Si chiama Sorel, proprio come il soffio di aria che esce dai crotti, l'azienda fondata da Stefano Antinori, imprenditore di Chiavenna, ..

    >> CONTINUA A LEGGERE LA NOTIZIA